You are here

Back to top
01.07

2019

La mostra è un’introduzione alla realtà del mondo

IL PRESIDENTE BIANCHI: PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO E BAMBINO AL CENTRO 

Mostra Chiamare tutto per nome 2019 scuola Merici

La mostra “Chiamare tutto per nome” che ha ripercorso i sette giorni della Creazione è stata senza dubbio una delle esperienze più intense e di successo di questo anno scolastico appena concluso sia per i bambini che per gli insegnanti: un lavoro che la scuola primaria ha fatto in una settimana “senza zaino”, ovvero una settimana dedicata ai laboratori in maniera trasversale, con gruppi formati da bambini di tutte le classe mentre la scuola dell’infanzia ha elaborato nel corso dell’anno scolastico.
Molto soddisfatto di questa esperienza anche il presidente della Cooperativa della scuola, Davide Bianchi, che è anche papà di due bambine che frequentano la scuola. “Anche per me, come per tutti i genitori, questa mostra è stata una sorpresa bella e utile a conferma della fiducia riposta nella nostra scuola  - dice - Ho potuto apprezzare il lavoro degli insegnanti e dei bambini. Sono rimasto stupito per la genuina profondità e l’immediatezza del messaggio che è arrivato a noi genitori”.

Mostra Chiamare tutto per nome 2019 scuola Merici_1
Mostra Chiamare tutto per nome 2019 scuola Merici_2

Nel corso della festa di fine scuola e poi per un’altra settimana la scuola ha tenuto aperte le porte per dare la possibilità a tutti di visitare la mostra e passare attraverso sette sezioni, esperienziali, visive, uditive, tattili, così come sono stati i sette giorni della Creazione. Dalle tenebre alle stelle passando per la vita acquatica, gli esseri viventi della terra, l’uomo, per finire col settimo giorno dedicato al riposo. Le aule della scuola si sono trasformate in laboratori che hanno poi ospitato i lavori finali, dalle cellule, alle costellazioni, agli esseri viventi: un’esplosione di lavori che ha toccato tutte le materie, dalle scienze alla geometria (simmetrie delle foglie per esempio), alla storia, all’italiano (scrittura di poesie ed elaborati scritti), arte per finire con l’educazione motoria con un laboratorio dedicato allo sport che ha presentato ai bambini video di storie reali, di perseveranza, di dedizione, di solidarietà.
Presidente e papà: cosa le ha lasciato questa nuova esperienza della scuola Merici?
La realizzazione di questa mostra, conseguenza di una settimana in cui i bambini hanno seguito una didattica diversa dal solito è stata una sfida vinta dalla nostra scuola. Il percorso tra i sette giorni della Creazione, se poi lo senti spiegato dai bambini che ti fanno da guida, parla ancora più chiaramente…. tutti noi abbiamo potuto apprezzare realizzazioni, scritti, disegni, video e la passione per la conoscenza stimolata nei nostri figli. Io direi che è la chiara dimostrazione che nella nostra scuola il bambino è al centro. Ogni bambino a fine anno scolastico ha portato a casa ai genitori un elaborato che riassumeva il lavoro fatto durante l’anno in classe, ma questa mostra è la sintesi di come tutte le classi con tutti gli insegnanti hanno lavorato con metodo all'interno di un progetto educativo unitario e che quello che si insegna in questa scuola non è una parentesi della vita, ma una introduzione “reale” al mondo.
Un’esperienza didattica alternativa, che passa attraverso il fare, non solo quindi studiare….
Studiare, sì, ma in profondità, secondo il significato delle cose e la loro correlazione col mondo, accogliendo e valorizzando le potenzialità di ogni bambino. I bambini sono stati guidati dagli insegnanti attraverso un percorso, quello della Creazione, che ha toccato tutte le discipline.  È una soddisfazione vedere come attraverso una guida, un "maestro" che ha a cuore il tuo bene, e il fare si può imparare tantissimo. E la testimonianza sono proprio gli elaborati dei bambini. Faccio qualche esempio: la cellula vegetale e animale sono stati rappresentati con grande attenzione:  sono la profondità di come è fatta la realtà, che viene studiata dal punto di vista scientifico e legata al suo senso di “dono” creato da Dio.
Le costellazioni della volta celeste e il moto dei pianeti, ispirano all’esplorazione di un luogo affascinante, misterioso e immenso che tutto è fatto per l’uomo.
Il manichino della sezione del quinto giorno era al centro della stanza, come l'essere umano è il centro della creazione! È stato ricoperto da ritagli di giornale perché l’uomo è un essere con un pensiero e i bambini sono stimolati a formulare il loro pensiero.
Un’esperienza da ripetere, quindi…
Io posso dire che la mostra ha rappresentato un momento davvero importante di questo anno scolastico, che ha arricchito bambini, insegnanti e genitori. Ora sarà il corpo docenti a decidere come organizzare il prossimo anno scolastico. Da genitore posso dire che spero che si ripeta questa bellissima esperienza!

Mostra Chiamare tutto per nome scuola Merici_3