You are here

Back to top
15.01

2019

Mericiteca, nasce la biblioteca della scuola

PRESTITI GESTITI DIRETTAMENTE DAI BAMBINI: "STIMOLO ALL'AUTONOMIA"

Mericiteca, la biblioteca dei bambini

Una biblioteca scolastica per i bambini gestita dai bambini: così si presenta Mericiteca. È questa la novità del nuovo anno della scuola Merici. Uno spazio creato ad hoc per ospitare libri che i bambini dalla prima alla quinta potranno scegliere e prendere in prestito utilizzando la speciale tessera della Mericiteca! Ed a consigliare i bambini più piccoli saranno dei bibliotecari speciali: i compagni delle classi superiori, che hanno il compito di accompagnarli nella scelta e registrare il loro prestito. L’importante ruolo del bibliotecario, e quindi responsabile della biblioteca della scuola e del prestito è affidato ai bimbi di quarta e quinta elementare che devono essere in grado di svolgere diverse attività, come ad esempio conoscere i diversi generi dei libri presenti in biblioteca, riconoscere le targhette dei libri, individuarne il genere e l’ordine di collocazione, consigliare le scelte.
Un ruolo attivo di responsabilità per i ragazzi, come spiega la coordinatrice didattica Roberta Prospero: “L’idea è stata di creare uno speciale  spazio educativo che potesse concorrere agli obiettivi formativi della scuola ed aiutare il bambino a familiarizzare col libro fin dall’età precoce per permettergli di scoprire lo specialissimo spazio comunicativo in cui egli stesso diventa protagonista della lettura".

Registrazione prestiti alla Mericiteca
Mericiteca, i grandi consigliano i più piccoli

"La biblioteca  - continua - è gestita direttamente dai bambini delle classi  quarta e quinta. In alcune ore di tecnologia l’uso del computer li aiuta nella gestione dei prestiti e restituzione libri. I bambini si stanno dimostrando molto interessati ai libri ed all’attività di bibliotecario: un modo secondo me divertente di responsabilizzarli ed avvicinarli alla lettura”.
L’educazione alla lettura, non dimentichiamo, è uno dei principali obiettivi che la scuola primaria ha il compito di realizzare secondo i programmi ministeriali. Ogni scuola deve lavorare affinché il bambino sappia leggere testi di vario tipo ma deve senza dubbio riuscire ad accendere in lui l’interesse per far emergere il bisogno ed il piacere della lettura: la Mericiteca vuole essere uno strumento per offrirgli una varietà di materiali adatti e consentire il libero accesso alla biblioteca scolastica.
La Mericiteca è aperta in determinati giorni. I bambini possono prendere i libri in prestito, consultarli e portarseli in classe ed a casa per la lettura, rispettando poi il termine di riconsegna.
“L’obiettivo della nostra scuola - sottolinea Roberta Prospero - è quello di creare una biblioteca che diventi patrimonio comune, condiviso da tutti. La Mericiteca vuole inserirsi in un contesto educativo dinamico in cui l’autonomia, l’autogestione e l’autocontrollo dei ragazzi siano reali fenomeni vissuti quotidianamente”.
Tutti i libri sono stati schedati dalle insegnanti e contrassegnati con targhette di colore diverso a seconda dei contenuti dei libri, dei generi e delle fasce di età di lettura. Molti libri sono stati acquistati direttamente dai bambini che con le loro famiglie hanno aderito all’iniziativa #ioleggoperchè. “Un immenso grazie alle famiglie dei nostri bimbi che si sono recati alla libreria da noi indicata per regalare un libro alla nostra scuola. Da quell’iniziativa sono arrivati a scuola un centinaio di libri, che sono raddoppiati perchè le case editrici ci hanno regalato lo stesso numero di libri acquistati da genitori. E così la nostra Mericiteca cresce!”.